SACHS nel mondo -

il vostro partner, dovunque vi troviate

Voi siete qui:

Voi siete qui:

worldmap


Italia

Italia

Qualità garantita di livello superiore:
frizioni SACHS per veicoli commerciali leggeri

I veicoli industriali leggeri sono chiamati a fornire prestazioni di picco giorno dopo giorno. Con le frizioni SACHS, i veicoli da trasporto sono perfettamente equipaggiati a fare ciò, sia che si guidi nel traffico stop and go sia che si guidi in autostrada. Esse offrono il massimo comfort in partenza e nello smorzamento efficace dei rumori di vibrazione. I prodotti SACHS per veicoli industriali leggeri sono sinonimo di un’affidabilità perfetta.

I veicoli industriali leggeri sono chiamati a fornire prestazioni di picco giorno dopo giorno. Con le frizioni SACHS, i veicoli da trasporto sono perfettamente equipaggiati a fare ciò, sia che si guidi nel traffico stop and go sia che si guidi in autostrada. Esse offrono il massimo comfort in partenza e nello smorzamento efficace dei rumori di vibrazione. I prodotti SACHS per veicoli industriali leggeri sono sinonimo di un’affidabilità perfetta.

Kit frizione per veicoli commerciali leggeri

Kit frizione SACHS per veicoli commerciali leggeri
Kit frizione SACHS per veicoli commerciali leggeri

Oggi la durata dei singoli componenti della frizione è pressoché identica. Con il kit frizione per veicoli commerciali leggeri, SACHS tiene conto di questa circostanza fornendo tutti i componenti richiesti per la sostituzione della frizione, tra cui spingidisco, disco e cuscinetto reggispinta.

Questo pratico kit viene fornito anche assieme a uno speciale lubrificante per il montaggio, che garantisce che la frizione funzioni perfettamente dopo la sostituzione. Il kit frizione SACHS per veicoli commerciali leggeri consente pertanto una sostituzione sicura, efficace e rapida delle frizioni.

Kit frizione SACHS per veicoli commerciali leggeri
Kit frizione SACHS per veicoli commerciali leggeri

Oggi la durata dei singoli componenti della frizione è pressoché identica. Con il kit frizione per veicoli commerciali leggeri, SACHS tiene conto di questa circostanza fornendo tutti i componenti richiesti per la sostituzione della frizione, tra cui spingidisco, disco e cuscinetto reggispinta.

Questo pratico kit viene fornito anche assieme a uno speciale lubrificante per il montaggio, che garantisce che la frizione funzioni perfettamente dopo la sostituzione. Il kit frizione SACHS per veicoli commerciali leggeri consente pertanto una sostituzione sicura, efficace e rapida delle frizioni.

Spingidisco XTend per veicoli commerciali leggeri

Spingidisco XTend SACHS per veicoli industriali leggeri
Spingidisco XTend SACHS per veicoli industriali leggeri

Anche la frizione per veicoli commerciali leggeri migliore e più longeva è soggetta all’usura d’esercizio. Per contrastare ciò, la tecnologia dello spingidisco XTend SACHS fornisce una compensazione automatica dell’usura. Ecco come funziona: lo spingidisco XTend per veicoli commerciali leggeri separa l’usura della guarnizione dal movimento della molla a tazza. Il meccanismo di compensazione monitora costantemente la riduzione dello spessore della guarnizione e compensa in modo affidabile la distanza ruotando un anello di regolazione. Ciò assicura un equilibrio costante delle forze e prolunga la durata di servizio poiché le guarnizioni possono gestire la maggior usura. Un altro vantaggio di XTend è dato dal modo in cui è progettato: se installato, XTend riduce lo spazio di montaggio assiale all’interno del sistema frizione con la rispettiva usura di esercizio.

Spingidisco XTend SACHS per veicoli industriali leggeri
Spingidisco XTend SACHS per veicoli industriali leggeri

Anche la frizione per veicoli commerciali leggeri migliore e più longeva è soggetta all’usura d’esercizio. Per contrastare ciò, la tecnologia dello spingidisco XTend SACHS fornisce una compensazione automatica dell’usura. Ecco come funziona: lo spingidisco XTend per veicoli commerciali leggeri separa l’usura della guarnizione dal movimento della molla a tazza. Il meccanismo di compensazione monitora costantemente la riduzione dello spessore della guarnizione e compensa in modo affidabile la distanza ruotando un anello di regolazione. Ciò assicura un equilibrio costante delle forze e prolunga la durata di servizio poiché le guarnizioni possono gestire la maggior usura. Un altro vantaggio di XTend è dato dal modo in cui è progettato: se installato, XTend riduce lo spazio di montaggio assiale all’interno del sistema frizione con la rispettiva usura di esercizio.

Cuscinetti pilota per veicoli commerciali leggeri

Cuscinetti pilota SACHS per veicoli commerciali leggeri
Cuscinetti pilota SACHS per veicoli commerciali leggeri

Il cuscinetto pilota, definito anche cuscinetto di guida, è principalmente responsabile del funzionamento della frizione. Esso guida l’albero d’entrata del cambio e pertanto è principalmente responsabile del funzionamento della frizione. Se l’usura determina un disallineamento angolare, l’albero non viene più supportato correttamente, con conseguenti possibili danni alla frizione. SACHS offre cuscinetti pilota per tutti i modelli di veicoli più comuni. Quando si sostituisce la frizione, è sempre opportuno ispezionare anche il cuscinetto pilota e, se necessario, sostituirlo.

Cuscinetti pilota SACHS per veicoli commerciali leggeri
Cuscinetti pilota SACHS per veicoli commerciali leggeri

Il cuscinetto pilota, definito anche cuscinetto di guida, è principalmente responsabile del funzionamento della frizione. Esso guida l’albero d’entrata del cambio e pertanto è principalmente responsabile del funzionamento della frizione. Se l’usura determina un disallineamento angolare, l’albero non viene più supportato correttamente, con conseguenti possibili danni alla frizione. SACHS offre cuscinetti pilota per tutti i modelli di veicoli più comuni. Quando si sostituisce la frizione, è sempre opportuno ispezionare anche il cuscinetto pilota e, se necessario, sostituirlo.

Valutazione del danno

  • Slittamento della frizione
  • Mancato stacco della frizione
    Valutazione del danno SACHS: la frizione non stacca

    Se la frizione non stacca, il problema non dipende necessariamente dalla frizione stessa. Spesso la causa è imputabile al sistema di disinnesto della frizione, al cuscinetto pilota o a errori di montaggio. Per informazioni dettagliate sulla valutazione del danno, consultare il consiglio utile: “La frizione non stacca”.

    Valutazione del danno SACHS: la frizione non stacca

    Se la frizione non stacca, il problema non dipende necessariamente dalla frizione stessa. Spesso la causa è imputabile al sistema di disinnesto della frizione, al cuscinetto pilota o a errori di montaggio. Per informazioni dettagliate sulla valutazione del danno, consultare il consiglio utile: “La frizione non stacca”.

  • Strappo della frizione
  • Rumorosità della frizione
    Valutazione del danno SACHS: rumorosità della frizione

    Eventuali rumori della frizione come fischi o colpi sordi non sono sempre indice di una frizione difettosa. Fischi possono essere causati ad esempio da un contatto eccentrico del cuscinetto reggispinta, da alberi d’entrata del cambio non centrati o da cuscinetti pilota difettosi.

    In caso di dischi della frizione forniti con pre-smorzatori, i rumori di tintinnio potrebbero essere invece dovuti ad alterazioni del carico. Tali rumori non compromettono il funzionamento o la durata del disco della frizione.

    Rumori possono essere generati anche da un’installazione non corretta di componenti o da un disco della frizione installato in una posizione sbagliata.

    Pertanto si raccomanda di esaminare le seguenti domande:

    • È stato installato il componente giusto?
    • È stato montato in posizione corretta?
    • I cuscinetti pilota sono installati e ok?

    Per ulteriori informazioni sulla rumorosità della frizione e per le valutazioni degli esperti, si veda il suggerimento “Rumorosità della frizione”.

    Valutazione del danno SACHS: rumorosità della frizione

    Eventuali rumori della frizione come fischi o colpi sordi non sono sempre indice di una frizione difettosa. Fischi possono essere causati ad esempio da un contatto eccentrico del cuscinetto reggispinta, da alberi d’entrata del cambio non centrati o da cuscinetti pilota difettosi.

    In caso di dischi della frizione forniti con pre-smorzatori, i rumori di tintinnio potrebbero essere invece dovuti ad alterazioni del carico. Tali rumori non compromettono il funzionamento o la durata del disco della frizione.

    Rumori possono essere generati anche da un’installazione non corretta di componenti o da un disco della frizione installato in una posizione sbagliata.

    Pertanto si raccomanda di esaminare le seguenti domande:

    • È stato installato il componente giusto?
    • È stato montato in posizione corretta?
    • I cuscinetti pilota sono installati e ok?

    Per ulteriori informazioni sulla rumorosità della frizione e per le valutazioni degli esperti, si veda il suggerimento “Rumorosità della frizione”.

  • Problemi nell’ambiente circostante la frizione

    I problemi causati da componenti circostanti la frizione indicano per lo più che durante la sostituzione della frizione sono stati dimenticati o trascurati punti importanti. Pertanto è necessario controllare l’affidabilità di funzionamento e/o l’usura dei seguenti componenti:

    • cuscinetto pilota
    • tubo di guida
    • Sistema di disinnesto della frizione

    I problemi causati da componenti circostanti la frizione indicano per lo più che durante la sostituzione della frizione sono stati dimenticati o trascurati punti importanti. Pertanto è necessario controllare l’affidabilità di funzionamento e/o l’usura dei seguenti componenti:

    • cuscinetto pilota
    • tubo di guida
    • Sistema di disinnesto della frizione

FAQ sulle frizioni

  • Che cosa fa la frizione?

    La frizione svolge numerose funzioni nel veicolo. Collega la massa al motore senza strappi, interrompe l’accoppiamento dinamico tra il motore e il cambio quando il veicolo si ferma e inoltre interrompe il flusso di potenza per cambiare il rapporto di trasmissione. Inoltre, ammortizza le vibrazioni e protegge dal sovraccarico.

    La frizione svolge numerose funzioni nel veicolo. Collega la massa al motore senza strappi, interrompe l’accoppiamento dinamico tra il motore e il cambio quando il veicolo si ferma e inoltre interrompe il flusso di potenza per cambiare il rapporto di trasmissione. Inoltre, ammortizza le vibrazioni e protegge dal sovraccarico.

  • Quali sono i componenti di una frizione?
    Componenti della frizione SACHS

    Una frizione completa è costituita da volano o volano bimassa, disco, spingidisco e cuscinetto reggispinta.

    Componenti della frizione SACHS

    Una frizione completa è costituita da volano o volano bimassa, disco, spingidisco e cuscinetto reggispinta.

  • Dove si trova la frizione nel veicolo?
    Posizione della frizione SACHS nel veicolo

    La frizione si trova tra il motore e il cambio.

    Posizione della frizione SACHS nel veicolo

    La frizione si trova tra il motore e il cambio.

  • Come funziona lo spingidisco XTend per veicoli industriali leggeri?
    Spingidisco XTend per autovetture
    Spingidisco XTend SACHS

    Lo spingidisco XTend SACHS garantisce una compensazione automatica dell’usura separando l’usura della guarnizione dal movimento della molla a tazza.

    L’usura della guarnizione modifica la posizione di montaggio della molla a tazza con lo spostamento dello spingidisco verso il volano. Di conseguenza, le linguette elastiche vengono spostate in senso assiale e assumono una posizione più inclinata; la pressione di contatto e le forze sul pedale aumentano. Ogni volta che la frizione si innesta, l’arresto dell’alloggiamento registra l’usura della guarnizione e solleva la molla di arresto dagli anelli di regolazione di una distanza pari alla corsa di usura. L’elemento scorrevole cuneiforme (tirato dalla rispettiva molla) si sposta nella fessura appena formata e blocca la molla di arresto in posizione sollevata. Quando la frizione viene disinnestata, la coppia di anelli di regolazione viene scaricata in senso assiale. In seguito al precarico della molla dell’anello di regolazione, l’anello di regolazione inferiore ruota fino a quando l’anello superiore è di nuovo in contatto con la molla di arresto. La molla a tazza torna in posizione iniziale e l’usura della guarnizione viene così compensata.

    Spingidisco XTend per autovetture
    Spingidisco XTend SACHS

    Lo spingidisco XTend SACHS garantisce una compensazione automatica dell’usura separando l’usura della guarnizione dal movimento della molla a tazza.

    L’usura della guarnizione modifica la posizione di montaggio della molla a tazza con lo spostamento dello spingidisco verso il volano. Di conseguenza, le linguette elastiche vengono spostate in senso assiale e assumono una posizione più inclinata; la pressione di contatto e le forze sul pedale aumentano. Ogni volta che la frizione si innesta, l’arresto dell’alloggiamento registra l’usura della guarnizione e solleva la molla di arresto dagli anelli di regolazione di una distanza pari alla corsa di usura. L’elemento scorrevole cuneiforme (tirato dalla rispettiva molla) si sposta nella fessura appena formata e blocca la molla di arresto in posizione sollevata. Quando la frizione viene disinnestata, la coppia di anelli di regolazione viene scaricata in senso assiale. In seguito al precarico della molla dell’anello di regolazione, l’anello di regolazione inferiore ruota fino a quando l’anello superiore è di nuovo in contatto con la molla di arresto. La molla a tazza torna in posizione iniziale e l’usura della guarnizione viene così compensata.

  • Quali aspetti occorre considerare quando si sostituisce uno spingidisco XTend per veicoli commerciali leggeri?

    Per sostituire la frizione XTend utilizzare sempre un attrezzo speciale.

    Durante lo smontaggio, ricordare che l’arresto dell’alloggiamento si solleva dall’alloggiamento della frizione. Se non viene rilasciato, il meccanismo di regolazione si attiva durante lo smontaggio e non può più essere ripristinato. Poiché l’usura della guarnizione è memorizzata meccanicamente nello spingidisco, è possibile solo reinstallare l’unità già utilizzata (spingidisco e disco). Se occorre un disco nuovo, va sostituito anche lo spingidisco. Poiché il meccanismo di compensazione dello spingidisco che è già stato usato non può essere ripristinato, la frizione non staccherebbe più propriamente.

    Per sostituire la frizione XTend utilizzare sempre un attrezzo speciale.

    Durante lo smontaggio, ricordare che l’arresto dell’alloggiamento si solleva dall’alloggiamento della frizione. Se non viene rilasciato, il meccanismo di regolazione si attiva durante lo smontaggio e non può più essere ripristinato. Poiché l’usura della guarnizione è memorizzata meccanicamente nello spingidisco, è possibile solo reinstallare l’unità già utilizzata (spingidisco e disco). Se occorre un disco nuovo, va sostituito anche lo spingidisco. Poiché il meccanismo di compensazione dello spingidisco che è già stato usato non può essere ripristinato, la frizione non staccherebbe più propriamente.

  • Perché per installare la frizione XTend dovrei usare un attrezzo di pretensionamento?

    Per assicurare che il meccanismo di riadattamento funzioni correttamente e non si blocchi. Esso consente ala frizione di essere montata senza inutili sollecitazioni.

    Per assicurare che il meccanismo di riadattamento funzioni correttamente e non si blocchi. Esso consente ala frizione di essere montata senza inutili sollecitazioni.

  • Quali aspetti occorre considerare quando si monta la frizione?

    Le viti che fissano lo spingidisco al volano devono sempre essere serrate e/o allentate a croce in modo alternato. Dopo il montaggio è necessario rimuovere le staffe di montaggio e/o i dispositivi di sicurezza per il trasporto. Anche le guarnizioni della frizione devono essere prive di polvere, sporco, olio e/o grasso. Controllare la corretta posizione di centraggio della campana del cambio rispetto alla scatola del motore per evitare un disallineamento.

    Le viti che fissano lo spingidisco al volano devono sempre essere serrate e/o allentate a croce in modo alternato. Dopo il montaggio è necessario rimuovere le staffe di montaggio e/o i dispositivi di sicurezza per il trasporto. Anche le guarnizioni della frizione devono essere prive di polvere, sporco, olio e/o grasso. Controllare la corretta posizione di centraggio della campana del cambio rispetto alla scatola del motore per evitare un disallineamento.

  • Quali aspetti occorre considerare quando si installa un disco della frizione?
    Controllo di un disco frizione SACHS

    Prima di montare il disco della frizione, occorre assicurarsi che il relativo disallineamento laterale non superi 0,5 mm utilizzando l’apposito apparecchio di controllo. Per informazioni dettagliate sull’apparecchio di controllo del disallineamento laterale, si veda il consiglio pratico: “Controllo del disco della frizione”.

    Controllo di un disco frizione SACHS

    Prima di montare il disco della frizione, occorre assicurarsi che il relativo disallineamento laterale non superi 0,5 mm utilizzando l’apposito apparecchio di controllo. Per informazioni dettagliate sull’apparecchio di controllo del disallineamento laterale, si veda il consiglio pratico: “Controllo del disco della frizione”.

  • Quali fattori possono influire negativamente sulla durata di una frizione?

    La durata di una frizione dipende da molteplici fattori, tra cui le sollecitazioni a cui è esposta e lo stile di guida. Ad esempio, anche partire con una marcia troppo alta o a una velocità rotativa eccessiva oppure arrestare il veicolo in salita con la frizione che slitta ha un effetto negativo sulla frizione stessa. Inoltre, non bisogna decelerare con la frizione scalando marcia o sovraccaricare il veicolo e/o il rimorchio. Evitare anche partenze su pendenze estreme in rapida successione e manovre frequenti.

    La durata di una frizione dipende da molteplici fattori, tra cui le sollecitazioni a cui è esposta e lo stile di guida. Ad esempio, anche partire con una marcia troppo alta o a una velocità rotativa eccessiva oppure arrestare il veicolo in salita con la frizione che slitta ha un effetto negativo sulla frizione stessa. Inoltre, non bisogna decelerare con la frizione scalando marcia o sovraccaricare il veicolo e/o il rimorchio. Evitare anche partenze su pendenze estreme in rapida successione e manovre frequenti.

  • Quando si verifica un perfetto stacco della frizione?

    Per esaminare le caratteristiche di stacco, disinnestare la frizione con il motore al minimo. Attendere tre secondi. Dopodiché la retromarcia dovrebbe inserirsi senza rumore (importante: l’innesto immediato della retromarcia è sempre rumoroso).

    Per esaminare le caratteristiche di stacco, disinnestare la frizione con il motore al minimo. Attendere tre secondi. Dopodiché la retromarcia dovrebbe inserirsi senza rumore (importante: l’innesto immediato della retromarcia è sempre rumoroso).

  • Quando si verifica lo slittamento della frizione?

    Prima di eseguire la prova, occorre percorrere un breve tratto di strada con il veicolo e azionare la frizione più volte per portarla alla temperatura d’esercizio. Quindi, tirare bene il freno di stazionamento, inserire la marcia più alta e accelerare rilasciando la frizione fino a raggiungere un regime motore di circa 2.000 giri/min. Mantenere la velocità e innestare rapidamente la frizione.

    Se il motore va in stallo, la capacità di trasmissione della frizione è corretta. Per evitare sovraccarichi ripetere questa procedura una sola volta.

    Prima di eseguire la prova, occorre percorrere un breve tratto di strada con il veicolo e azionare la frizione più volte per portarla alla temperatura d’esercizio. Quindi, tirare bene il freno di stazionamento, inserire la marcia più alta e accelerare rilasciando la frizione fino a raggiungere un regime motore di circa 2.000 giri/min. Mantenere la velocità e innestare rapidamente la frizione.

    Se il motore va in stallo, la capacità di trasmissione della frizione è corretta. Per evitare sovraccarichi ripetere questa procedura una sola volta.

Ulteriori informazioni