Prevenire malfunzionamenti del sistema di azionamento della frizione ventilandolo correttamente


Nonostante il progresso inesorabile dell'elettrificazione dei componenti del veicolo - di cui il servosterzo elettrico è solo un esempio - ci sono in particolare tre componenti che continuano ad essere azionati idraulicamente: il freno, lo sterzo idraulico o elettroidraulico e il sistema di azionamento della frizione idraulica. Ciò che accomuna tutti i sistemi è che devono essere privi di accumuli d'aria per funzionare perfettamente.

L'aria come causa di malfunzionamenti


Diversamente dai liquidi, l'aria può essere compressa. Poiché i suddetti sistemi funzionano in base al principio idraulico per cui la potenza viene trasmessa per mezzo di una colonna di liquido non comprimibile, in questo caso l'aria è la causa principale di malfunzionamenti. Per quanto riguarda la frizione idraulica, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • Cambiamento della corsa del pedale
  • Difficoltà di disinnesto della frizione
  • Percezione imprecisa del pedale

I sistemi di disinnesto idraulici devono pertanto essere ventilati secondo le istruzioni del costruttore del veicolo dopo riparazioni della frizione o dopo la sostituzione di componenti idraulici.

Dispositivi di spurgo per i sistemi di azionamento della frizione idraulica

L'attrezzo giusto


Per eseguire questo intervento rapidamente e in modo efficace, occorre avere a disposizione gli opportuni attrezzi d'officina. In questi casi è fondamentale un dispositivo di spurgo adeguato. Ventilare i componenti della frizione idraulica senza questi dispositivi è complicato e spesso non produce il risultato richiesto. Occorre anche un recipiente di raccolta del fluido idraulico con un tubo trasparente sui nippli del dispositivo di spurgo. Alcuni dispositivi di spurgo sono dotati di un'unità per vuoto per regolare il livello di fluido nel serbatoio di compensazione al termine del processo di ventilazione.

Sistemi di azionamento della frizione


I vari sistemi di azionamento della frizione funzionano sulla base di un cilindro di comando e di disinnesto. Il cilindro di comando è attuato dal pedale della frizione, il cilindro di disinnesto utilizza la potenza trasmessa per disinnestare meccanicamente la frizione.

I sistemi si differenziano però per l'esecuzione dei loro singoli componenti. I cilindri di comando sono dotati di un serbatoio di liquido separato o sono alimentati da una linea del serbatoio di compensazione.

I cilindri di disinnesto, d'altro canto, sono progettati come semplici cilindri di pressione che azionano un sistema di leve per disinnestare la frizione o agiscono come reggispinta idraulici direttamente sullo spingidisco. Facendo riferimento al reggispinta idraulico si utilizza anche l'abbreviazione CSC (concentric slave cylinder).

Note sul processo di ventilazione


Alcune note fondamentali sul processo di ventilazione prima di passare alla descrizione delle singole fasi:

1. Utilizzare solo dispositivi di spurgo approvati dal costruttore del veicolo.

2. Accertarsi che il pedale della frizione sia completamente retratto in posizione finale durante il processo di ventilazione in modo da non impedire il flusso di liquido idraulico.

3. Tenere sotto controllo il livello di fluido nel serbatoio di compensazione.

4. Mantenere la pressione di ventilazione più bassa possibile. Se il liquido scorre lentamente trasporta più aria fuori dal sistema rispetto ad un liquido che scorre velocemente.

5. Non azionare il pedale della frizione durante la ventilazione, poiché questo può determinare una corsa eccessiva. Il cilindro idraulico viene disinnestato eccessivamente e ciò può provocare perdite.

Singole fasi del processo di ventilazione


Utilizzare solo liquidi approvati dal costruttore del veicolo! Assicurare la massima pulizia quando si esegue il processo di ventilazione!

  • Togliere il coperchio di chiusura del cilindro di comando o del serbatoio di compensazione e collegare il dispositivo di spurgo con un adattatore idoneo.
  • Mettere sotto pressione l'impianto idraulico (max. 2 bar).
  • Rimuovere il tappo di chiusura del nipplo del dispositivo di spurgo sul cilindro di disinnesto.
  • Collegare al nipplo del dispositivo di spurgo un adeguato recipiente di raccolta con un tubo trasparente.
  • Aprire il nipplo del dispositivo di spurgo (fisso o girevole).
  • Chiudere di nuovo il nipplo del dispositivo di spurgo quando nel liquido nel tubo non sono più presenti bolle d'aria.

Per ulteriori informazioni sulle diverse varianti dei nippli per dispositivi di spurgo fissi o girevoli, fare riferimento alle informazioni di servizio 12404, Varianti per la ventilazione di sistemi di azionamento della frizione idraulica.

  • Scaricare la pressione dal dispositivo di spurgo.
  • Staccare l'adattatore del dispositivo di spurgo dal cilindro di comando o dal serbatoio di compensazione.
  • Controllare il livello di fluido nel serbatoio di compensazione e correggerlo se necessario (osservare la tacca MAX).
  • Riposizionare il coperchio di chiusura sul serbatoio.

Azionare più volte il pedale della frizione per eseguire un controllo funzionale. Il pedale della frizione deve sempre ritornare in modo indipendente in posizione di partenza.