SACHS nel mondo -

il vostro partner, dovunque vi troviate

Voi siete qui:

Voi siete qui:

worldmap


Italia

Italia

Consiglio utile di SACHS:
Controllo del volano bimassa (DMF).

Prova sotto carico sul volano

Se si sospetta che siano presenti difetti nel volano bimassa (in breve DMF), si inizia a studiare la causa. Se le opzioni di diagnosi dell’errore non sono sufficienti per il DMF installato, si può anche esaminare il DMF visivamente, meccanicamente o su banco di prova, anche se quest’ultima possibilità rimane un compito riservato al produttore.

Qualsiasi officina è in grado di controllare, con attrezzi semplici, un volano bimassa smontato. È importante conoscere i metodi corretti.

Prova sotto carico sul volano

Se si sospetta che siano presenti difetti nel volano bimassa (in breve DMF), si inizia a studiare la causa. Se le opzioni di diagnosi dell’errore non sono sufficienti per il DMF installato, si può anche esaminare il DMF visivamente, meccanicamente o su banco di prova, anche se quest’ultima possibilità rimane un compito riservato al produttore.

Qualsiasi officina è in grado di controllare, con attrezzi semplici, un volano bimassa smontato. È importante conoscere i metodi corretti.

Durante il controllo visivo, controllare scolorimenti (A, C) e incrinature (B).
Controllo DFM: ispezione visiva

Indicatori

Durante un controllo visivo, una superficie di attrito scolorita sul volano secondario (freccia A) indica che il DMF è surriscaldato o sovraccarico. Ciò può verificarsi se i conducenti fanno slittare la frizione per troppo tempo. Inoltre, esiste il rischio che un surriscaldamento duraturo indurisca il lubrificante speciale nel DMF, fatto che spesso causa il guasto del componente.

Se sono presenti incrinature visibili nella superficie di attrito (freccia B) , è necessario sostituire il DMF – altrimenti può rompersi. Anche eventuali scolorimenti giallognoli nella zona sotto alla superficie di attrito (freccia C) richiedono la sostituzione, perché indicano che il cuscinetto reggispinta del DMF è usurato. Lo si può udire mentre il veicolo è in funzione. Anche se dall’interno del componente esce del lubrificante con dei frammenti, montare un pezzo nuovo.

Durante il controllo visivo, controllare scolorimenti (A, C) e incrinature (B).
Controllo DFM: ispezione visiva

Indicatori

Durante un controllo visivo, una superficie di attrito scolorita sul volano secondario (freccia A) indica che il DMF è surriscaldato o sovraccarico. Ciò può verificarsi se i conducenti fanno slittare la frizione per troppo tempo. Inoltre, esiste il rischio che un surriscaldamento duraturo indurisca il lubrificante speciale nel DMF, fatto che spesso causa il guasto del componente.

Se sono presenti incrinature visibili nella superficie di attrito (freccia B) , è necessario sostituire il DMF – altrimenti può rompersi. Anche eventuali scolorimenti giallognoli nella zona sotto alla superficie di attrito (freccia C) richiedono la sostituzione, perché indicano che il cuscinetto reggispinta del DMF è usurato. Lo si può udire mentre il veicolo è in funzione. Anche se dall’interno del componente esce del lubrificante con dei frammenti, montare un pezzo nuovo.

Quando si ruota il volante secondario, l’angolo che si raggiunge su entrambi i lati deve essere identico.
Rotazione del volante secondario SACHS alla massima estensione

Rotazione alla massima estensione

Per il controllo di mobilità o della leva, il volano primario deve essere fissato in una morsa – con due bulloni attraverso i fori per il montaggio dell’albero a gomiti. Poi è necessario avvitare una leva di controllo ai fori per il montaggio della frizione. Se il volano secondario è ruotato dalla posizione allentata verso l’arresto massimo destro e sinistro, gli angoli che si raggiungono e la forza impiegata percepita in entrambe le direzioni dovrebbero essere identici. In aggiunta, non deve esserci resistenza al movimento eccezionale.

Se questi criteri non vengono rispettati, ciò indica che sono presenti componenti difettosi o rotti all’interno del DMF. Essi possono graffiare l’alloggiamento facendo fuoriuscire del lubrificante. Se non si raggiunge l’angolo di rotazione completa di circa 60 gradi su ciascun lato, c’è anche la possibilità che il lubrificante si indurisca come conseguenza del surriscaldamento – spesso ciò risulta visibile dallo scolorimento. In questi casi, sostituire il DMF.

Quando si ruota il volante secondario, l’angolo che si raggiunge su entrambi i lati deve essere identico.
Rotazione del volante secondario SACHS alla massima estensione

Rotazione alla massima estensione

Per il controllo di mobilità o della leva, il volano primario deve essere fissato in una morsa – con due bulloni attraverso i fori per il montaggio dell’albero a gomiti. Poi è necessario avvitare una leva di controllo ai fori per il montaggio della frizione. Se il volano secondario è ruotato dalla posizione allentata verso l’arresto massimo destro e sinistro, gli angoli che si raggiungono e la forza impiegata percepita in entrambe le direzioni dovrebbero essere identici. In aggiunta, non deve esserci resistenza al movimento eccezionale.

Se questi criteri non vengono rispettati, ciò indica che sono presenti componenti difettosi o rotti all’interno del DMF. Essi possono graffiare l’alloggiamento facendo fuoriuscire del lubrificante. Se non si raggiunge l’angolo di rotazione completa di circa 60 gradi su ciascun lato, c’è anche la possibilità che il lubrificante si indurisca come conseguenza del surriscaldamento – spesso ciò risulta visibile dallo scolorimento. In questi casi, sostituire il DMF.

Maggiori informazioni