SACHS nel mondo -

il vostro partner, dovunque vi troviate

Voi siete qui:

Voi siete qui:

worldmap


Italia

Italia

Consiglio pratico di SACHS:
Sostituzione degli ammortizzatori, consigli di montaggio per professionisti

Gli ammortizzatori, anche denominati smorzatori di vibrazioni, sono principalmente responsabili della sicurezza e del comfort di guida. Quando si devono sostituire gli ammortizzatori? E come si montano gli ammortizzatori nuovi nella giusta maniera? Scopritelo in questo consiglio pratico.

Gli ammortizzatori, anche denominati smorzatori di vibrazioni, sono principalmente responsabili della sicurezza e del comfort di guida. Quando si devono sostituire gli ammortizzatori? E come si montano gli ammortizzatori nuovi nella giusta maniera? Scopritelo in questo consiglio pratico.

Installazione degli ammortizzatori in officina

Come per tutte le parti di usura delle vetture, la vita utile degli ammortizzatori è limitata. Nel corso della loro vita, gli ammortizzatori perdono costantemente forza di ammortizzazione. I conducenti generalmente non notano il processo di usura negli ammortizzatori perchè si abituano piano piano al cambiamento del comportamento di guida del veicolo. Solo l’officina può pertanto controllare il reale stato degli ammortizzatori.

Ma quando si devono sostituire gli ammortizzatori? Gli ammortizzatori devono essere sostituiti immediatamente se da un controllo emerge che sono scarichi. Questo è il solo modo per evitare rischi di sicurezza e conseguenti costi elevati. Infatti, oltre a compromettere la sicurezza del conducente a causa dell'aumento dello spazio di frenata, dei malfunzionamenti dell’ABS e di altri sistemi della dinamica del veicolo nonché oltre alla tendenza del veicolo allo sbandamento, degli ammortizzatori scarichi causano un’usura prematura dei componenti adiacenti. Ciò include in particolare pneumatici, molle e parti dell’autotelaio e dello sterzo. Sostituire gli ammortizzatori inefficaci per tempo, ristabilisce la sicurezza del veicolo,e evita costose riparazioni future. In generale, il montaggio corretto degli ammortizzatori è routine per un’officina. Nonostante ciò bisogna prestare attenzione ad alcuni dettagli importanti. Seguiteci!

Installazione degli ammortizzatori in officina

Come per tutte le parti di usura delle vetture, la vita utile degli ammortizzatori è limitata. Nel corso della loro vita, gli ammortizzatori perdono costantemente forza di ammortizzazione. I conducenti generalmente non notano il processo di usura negli ammortizzatori perchè si abituano piano piano al cambiamento del comportamento di guida del veicolo. Solo l’officina può pertanto controllare il reale stato degli ammortizzatori.

Ma quando si devono sostituire gli ammortizzatori? Gli ammortizzatori devono essere sostituiti immediatamente se da un controllo emerge che sono scarichi. Questo è il solo modo per evitare rischi di sicurezza e conseguenti costi elevati. Infatti, oltre a compromettere la sicurezza del conducente a causa dell'aumento dello spazio di frenata, dei malfunzionamenti dell’ABS e di altri sistemi della dinamica del veicolo nonché oltre alla tendenza del veicolo allo sbandamento, degli ammortizzatori scarichi causano un’usura prematura dei componenti adiacenti. Ciò include in particolare pneumatici, molle e parti dell’autotelaio e dello sterzo. Sostituire gli ammortizzatori inefficaci per tempo, ristabilisce la sicurezza del veicolo,e evita costose riparazioni future. In generale, il montaggio corretto degli ammortizzatori è routine per un’officina. Nonostante ciò bisogna prestare attenzione ad alcuni dettagli importanti. Seguiteci!

Sostituzione corretta degli ammortizzatori, ecco come:

  • 1. Sfiatare gli ammortizzatori prima del montaggio

    Per sostituire correttamente gli ammortizzatori, occorre sfiatare i nuovi ammortizzatori prima del montaggio.

    Per effetto dello stoccaggio orizzontale degli ammortizzatori durante il trasporto, il gas e il fluido idraulico si mescolano all’interno dell’ammortizzatore. Se si intende sostituire gli ammortizzatori dell’automobile senza sfiatare prima i nuovi, l’effetto di ammortizzazione ottimale sarà ottenuto solo una volta che il veicolo avrà più volte subito degli scossoni. Ciò può causare la formazione di rumore (sibili).

    Al fine di evitare questo effetto spiacevole per il conducente nella sostituzione degli ammortizzatori, la biella deve essere spinta manualmente e tirata più volte nella direzione di funzionamento. In questo modo il gas e il fluido idraulico vengono separati l’un l’altro di nuovo.

    L’ammortizzatore è ora sfiatato e raggiunge la sua piena efficacia di ammortizzazione immediatamente dopo il montaggio.

    Per sostituire correttamente gli ammortizzatori, occorre sfiatare i nuovi ammortizzatori prima del montaggio.

    Per effetto dello stoccaggio orizzontale degli ammortizzatori durante il trasporto, il gas e il fluido idraulico si mescolano all’interno dell’ammortizzatore. Se si intende sostituire gli ammortizzatori dell’automobile senza sfiatare prima i nuovi, l’effetto di ammortizzazione ottimale sarà ottenuto solo una volta che il veicolo avrà più volte subito degli scossoni. Ciò può causare la formazione di rumore (sibili).

    Al fine di evitare questo effetto spiacevole per il conducente nella sostituzione degli ammortizzatori, la biella deve essere spinta manualmente e tirata più volte nella direzione di funzionamento. In questo modo il gas e il fluido idraulico vengono separati l’un l’altro di nuovo.

    L’ammortizzatore è ora sfiatato e raggiunge la sua piena efficacia di ammortizzazione immediatamente dopo il montaggio.

  • 2. Sostituzione degli ammortizzatori usati

    Alcuni consigli utili su come le officine possono installare correttamente gli ammortizzatori sono riportati di seguito. Considerati i diversi tipi di ammortizzatori, possiamo fornirvi qui solo poche istruzioni di base sulla sostituzione degli ammortizzatori.

    AVVERTENZA:rischio di lesioni gravi causate dall’improvviso rilascio delle molle. Utilizzare sempre un compressore per molle idoneo.

    Alcuni consigli utili su come le officine possono installare correttamente gli ammortizzatori sono riportati di seguito. Considerati i diversi tipi di ammortizzatori, possiamo fornirvi qui solo poche istruzioni di base sulla sostituzione degli ammortizzatori.

    AVVERTENZA:rischio di lesioni gravi causate dall’improvviso rilascio delle molle. Utilizzare sempre un compressore per molle idoneo.

    Consigli per l’asse anteriore

    • Se desiderate sostituire gli ammortizzatori, servitevi di un utensile idoneo (ad es. un martinetto per cambio) per sostenere la sospensione delle ruote prima di rimuovere gli ammortizzatori.
    • La sostituzione degli ammortizzatori per autovetture su un ammortizzatore telescopico McPherson richiede, eventualmente, che i cavi vengano staccati dai sensori di velocità della ruota (anche noti come sensori ABS) e dall’indicatore elettrico d’usura del rivestimento e che il tubo freno venga staccato dalle staffe corrispondenti (si veda l’illustrazione).
    • Allentare e rimuovere tutte le viti di fissaggio e rimuovere l’ammortizzatore e/o l’ammortizzatore telescopico. Se si rimuove anche l’ammortizzatore telescopico, si devono osservare le prescrizioni di montaggio e le norme di sicurezza del produttore.
    • Per l’assemblaggio e l’installazione, sostituire tutte le viti di fissaggio e installare gli accessori forniti. Osservare la coppia specificata dal costruttore del veicolo per le viti di fissaggio. Fissare eventuali cavi che possano essere stati staccati dai sensori ABS (sensori di velocità della ruota) e l’indicatore elettrico d’usura dei rivestimento prima di sostituire l’ammortizzatore nonché il tubo freno nelle staffe corrispondenti.

    Consigli per l’asse anteriore

    • Se desiderate sostituire gli ammortizzatori, servitevi di un utensile idoneo (ad es. un martinetto per cambio) per sostenere la sospensione delle ruote prima di rimuovere gli ammortizzatori.
    • La sostituzione degli ammortizzatori per autovetture su un ammortizzatore telescopico McPherson richiede, eventualmente, che i cavi vengano staccati dai sensori di velocità della ruota (anche noti come sensori ABS) e dall’indicatore elettrico d’usura del rivestimento e che il tubo freno venga staccato dalle staffe corrispondenti (si veda l’illustrazione).
    • Allentare e rimuovere tutte le viti di fissaggio e rimuovere l’ammortizzatore e/o l’ammortizzatore telescopico. Se si rimuove anche l’ammortizzatore telescopico, si devono osservare le prescrizioni di montaggio e le norme di sicurezza del produttore.
    • Per l’assemblaggio e l’installazione, sostituire tutte le viti di fissaggio e installare gli accessori forniti. Osservare la coppia specificata dal costruttore del veicolo per le viti di fissaggio. Fissare eventuali cavi che possano essere stati staccati dai sensori ABS (sensori di velocità della ruota) e l’indicatore elettrico d’usura dei rivestimento prima di sostituire l’ammortizzatore nonché il tubo freno nelle staffe corrispondenti.

    Asse posteriore

    • Prima della rimozione, utilizzare un utensile idoneo a supporto dell’autotelaio (ad es. un martinetto per cambio).
    • Se necessario, rimuovere eventuali rivestimenti dagli interni del veicolo al fine di raggiungere le viti di fissaggio superiori dell’ammortizzatore.
    • Allentare e rimuovere tutte le viti di fissaggio e rimuovere l’ammortizzatore.
    • Per l’installazione, sostituire tutte le viti di fissaggio e installare gli accessori forniti. Osservare eventuali contrassegni relativi all’installazione e la coppia specificata dal costruttore del veicolo per le viti di fissaggio (vedi illustrazione).

    Asse posteriore

    • Prima della rimozione, utilizzare un utensile idoneo a supporto dell’autotelaio (ad es. un martinetto per cambio).
    • Se necessario, rimuovere eventuali rivestimenti dagli interni del veicolo al fine di raggiungere le viti di fissaggio superiori dell’ammortizzatore.
    • Allentare e rimuovere tutte le viti di fissaggio e rimuovere l’ammortizzatore.
    • Per l’installazione, sostituire tutte le viti di fissaggio e installare gli accessori forniti. Osservare eventuali contrassegni relativi all’installazione e la coppia specificata dal costruttore del veicolo per le viti di fissaggio (vedi illustrazione).

Note finali

  • Al fine di garantire caratteristiche di guida sicure, sostituire sempre entrambi gli ammortizzatori su un asse.
  • Dopo la sostituzione degli ammortizzatori, svolgere un allineamento dell’asse.
  • Infine, effettuare un test drive per verificare che funzionino correttamente.

Note finali

  • Al fine di garantire caratteristiche di guida sicure, sostituire sempre entrambi gli ammortizzatori su un asse.
  • Dopo la sostituzione degli ammortizzatori, svolgere un allineamento dell’asse.
  • Infine, effettuare un test drive per verificare che funzionino correttamente.

Consigli utili aggiuntivi

Ulteriori informazioni