ZF Aftermarket nel mondo -

il vostro partner, dovunque vi troviate

Voi siete qui:

Italia Italiano

Voi siete qui:

Italia Italiano
worldmap


Italia

Italia

Pietra miliare dell’autotelaio: braccio a quattro punti
Meno componenti, maggiore facilità di assemblaggio

Il braccio di sospensione a quattro punti per veicoli industriali – uno sviluppo congiunto di LEMFÖRDER e MAN – stabilizza e mantiene in carreggiata l'assale posteriore dei veicoli industriali.

Il braccio di sospensione a quattro punti per veicoli industriali – uno sviluppo congiunto di LEMFÖRDER e MAN – stabilizza e mantiene in carreggiata l'assale posteriore dei veicoli industriali.

Braccio a quattro punti LEMFÖRDER
Braccio a quattro punti LEMFÖRDER

Quattro punti per procedere

Il braccio di sospensione a quattro punti LEMFÖRDER è stato sviluppato in collaborazione con MAN Nutzfahrzeuge AG; guida e stabilizza l’asse posteriore di veicoli industriali. Il braccio a quattro punti di LEMFÖRDER è stato sviluppato come variante a peso ridotto realizzata in materiali compositi per soddisfare le esigenze moderne di riduzione del peso.

Braccio a quattro punti LEMFÖRDER
Braccio a quattro punti LEMFÖRDER

Quattro punti per procedere

Il braccio di sospensione a quattro punti LEMFÖRDER è stato sviluppato in collaborazione con MAN Nutzfahrzeuge AG; guida e stabilizza l’asse posteriore di veicoli industriali. Il braccio a quattro punti di LEMFÖRDER è stato sviluppato come variante a peso ridotto realizzata in materiali compositi per soddisfare le esigenze moderne di riduzione del peso.

Il risultato di un’ottimizzazione continua

Il braccio a quattro punti dal peso ridotto di LEMFÖRDER combina costruzione leggera e ottimizzazione funzionale a un miglioramento delle qualità di guida dinamica.

Il risultato di un’ottimizzazione continua

Il braccio a quattro punti dal peso ridotto di LEMFÖRDER combina costruzione leggera e ottimizzazione funzionale a un miglioramento delle qualità di guida dinamica.

  • Minor peso

    Il braccio di comando fucinato è stato ulteriormente sviluppato e sostituito da uno fuso. Ciò comporta una riduzione di peso pari al 20 % (12 kg). ZF sta ancora lavorando sull’ulteriore sviluppo del braccio a quattro punti. Un prototipo realizzato in plastica rinforzata in fibra di vetro viene attualmente testato.

    Il braccio di comando fucinato è stato ulteriormente sviluppato e sostituito da uno fuso. Ciò comporta una riduzione di peso pari al 20 % (12 kg). ZF sta ancora lavorando sull’ulteriore sviluppo del braccio a quattro punti. Un prototipo realizzato in plastica rinforzata in fibra di vetro viene attualmente testato.

  • Maggiori funzionalità

    Trattandosi dell’unica soluzione di questo tipo attualmente disponibile sul mercato, il braccio a 4 punti accorpa i tre compiti dell’autotelaio in un singolo componente: la guida trasversale e longitudinale dell’asse nonché la stabilizzazione attiva del rotolamento.

    Trattandosi dell’unica soluzione di questo tipo attualmente disponibile sul mercato, il braccio a 4 punti accorpa i tre compiti dell’autotelaio in un singolo componente: la guida trasversale e longitudinale dell’asse nonché la stabilizzazione attiva del rotolamento.

  • Meno componenti

    Bracci oscillanti a triangolo, stabilizzatori, e altri componenti di collegamento dell’autotelaio possono essere omessi per effetto dell’espansione funzionale. Ciò comporta un significativo risparmio di peso sull’asse complessivo.

    Bracci oscillanti a triangolo, stabilizzatori, e altri componenti di collegamento dell’autotelaio possono essere omessi per effetto dell’espansione funzionale. Ciò comporta un significativo risparmio di peso sull’asse complessivo.

  • Meno lavoro di assemblaggio

    Il numero ridotto di componenti significa che anche il lavoro di assemblaggio è ridotto.

    Il numero ridotto di componenti significa che anche il lavoro di assemblaggio è ridotto.

Further Information